I ragazzi del Medio Oriente

Ahmad Rafat non è un ragazzo. E’ iraniano di 54 anni. Sua madre è italiana. Ha visto molto nella sua vita, Ahmad. Fa il giornalista. Ha scritto ‘La rivoluzione online’. Storie dei ragazzi di Tehran. Dice: ‘Adesso, nel Medio Oriente, non si ribellano contro un potere coloniale. Non sono colpi di militari. Non ci sono leader. E’ come se i ragazzi e le ragazze si siano impadroniti del loro destino. In prima fila, in piazza, ci sono le ragazze. Quanto sta succedendo è epocale. I ragazzi hanno scoperto la loro forza. Potranno tornare dittatori e leader, ma questa consapevolezza, questa generazione non la perderà’.
Firenze, 19 marzo

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.