Matera, due luglio, la festa della Bruna, il giorno più lungo. Back stage (arbitrario e casuale)

Matera, Festa di Maria Santissima della Bruna. Due di luglio. Il giorno più lungo della città. Ventidue ore in piedi. Correre, pregare, inseguire, guardare, partecipare, scansare gli assalti, assaltare, toccare, mangiare la pasta al forno, ascoltare i canti e le musiche, scendere nei Sassi per trovare una pace dalla folla e dalla follia. I ragazzi di quindici anni che parlano di ‘tradizione’. I tatuaggi, il corteo dei preti, le proteste contro quello che si crede il potere, la devozione, la passione, la fede. La festa è la rappresentazione del mondo. E’ il mondo.
E io sono un intruso qua dento. Metto qui oltre sessanta foto. Senza molta attenzione. Un back-stage arbitrario e casuale. Mi accorgo che non ci sono foto dei Cavalieri, scorta regale delle processioni. Me ne scuso con loro. E’ andata così. Questo è solo il racconto del mio giorno di festa. E’la mia gratitudine a questa festa e a chi la rende possibile. Non spiego molto, capirà poco chi non è di Matera. Questa è una storia ‘personale’ in pubblico. Uno dei ragazzi che assale il Carro Trionfale alla fine della giornata, un tipo con tatuaggi e aria tosta, mi ha scritto su facebook: ‘La tradizione è stata rispettata’. 
Gli uomini aspettano in piazza

Come si fa a stare lontano da qui. I Sassi…

Le ‘vasche’ sul Corso

Anna, 75 anni, l’Ipad e il Carro Trionfale

Yusuf ogni anno viene a Matera per la festa. E grida il nome di chi lascia un euro nel suo cappello. Quest’anno io ho gridato il suo

I musicisti della banda

Ecco, due luglio, alba, alle quattro del mattino, i ragazzi saltano sulle ‘gomme’

Alle cinque del mattino la loro giornata finisce, la nostra comincia

Cinque del mattino, bar di piazzetta della Frutta

I ragazzi che hanno passato la notte insonne nei Sassi. A fare cosa? ‘Niente’. ‘Una birra di più’. ”E’ tradizione’.

Gli ‘amici’ che vengono dai quartieri. Per dire: ‘La Festa è nostra’

Parte la processione dei Pastori. I ragazzi si sono ‘impossessati’ di questa alba di festa

In attesa dell’arrivo della processione dei Pastori

Facciamo che la Bruna è di Matera, va bene?

Lenzuola e teli dai balconi dalle case

Una singolare processione dei Pastori

La Madonna e i tatuaggi

Le proteste contro i divieti di correre assieme ai botti

Esplodono le castagnole

Correre con i botti

Il sole, il fumo, i botti, l’adrenalina..

L’ebbrezza e il sapore del fumo

I lenzuoli della protesta politica contro la ‘festa blindata’

Già, devozione, tradizione e pazzia

Prima fila in chiesa

La sagrestia

La fede in sagrestia, durante la messa

Sagrestia

Il Bambinello esce per la processione

La Madonna

Giornalisti

Gli uomini che porteranno la Madonna

Il vescovo e il Bambinello

L’uscita della Madonna della Bruna

La Madonna davanti alla folla

Il riposo dell’ambulante

Devozione solitaria a Piccianello

Il Carro trionfale, il silos dei grani come fondale

L’emozione di Andrea, il costruttore del Carro, e delle Facce da Carro che lo hanno costruito
Il tempo di una preghiera di fronte al Carro

Il Carro, il cielo, il silos

L’uscita del Carro

Gli assaltatori del Carro a Santa Lucia

Gli assaltatori

Gli assaltatori

Il Carro si avvicina

Le felicità dei ragazzi

Il vicegenerale si mette in mostra con orgoglio

Faccia a faccia

L’attesa dell’arrivo del Carro

I ragazzi e la polizia

Attenzione, ragazzi. Faccia a faccia

I poliziotti devono impedire un assalto prima del tempo giusto

L’assalto. Non rimane che lasciarsi trascinare. E rimanere in piedi, se ce la fai

Aveva preso una statua, ma è caduto…

La fuga con la statuta

L’assalto in corso

Sono i ragazzi che ti trasportano nella mischia

Fotogrammi dell’assalto

Fotogrammi dell’assalto

Fotogrammi dell’assalto

E Paolo VI vola sopra le teste

L’orgoglio degli assaltatori

Angelo dona la statua alla mamma

La gloria di Angelo

La Festa è finita?

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.