Pioggia d’estate a Quercianella

Un’ora alla stazione di Quercianella. Stazione senza capostazione. Stazione con macchinette per fare i biglietti (è già qualcosa). Al secondo piano ci abitano (la famiglia di un ferroviere? Le Fs hanno affittato il vecchio appartamento?), almeno c’è un po’ vita. Tutto sbarrato, ma anche ben tenuto. Qualcuno cura i giardini. Ma la storia della solitudine non si cancella. Non c’è un’edicola, non c’è un bar, ci sono porte chiuse dalle quali si intravedono relais e intreccio di fili. Ci sono poche tracce dell’antica stazione. Un’ombra su un muro, l’antico marchingegno luminoso che annunciava i treni da Livorno o da Grosseto. Una cornice vuota là dove era indicato il nome della stazione.

Il sottopasso, come sempre, mette senso di claustrofobia e di inquietudine.

Prima pioggia di estate. Quasi tempesta. Uragano vero a Firenze, a quanto sapremo poi.

Un venditore senegalese con il suo carico invenduto di cestini burkinabè. Si siede su un muretto, accende una sigaretta. Armeggia un po’ con la macchinetta dei biglietti.

Un rumeno (rumeno?) che non stacca gli occhi dal cellulare Samsung, manda messaggi, gioca e alla fine telefona. Aspetta.

Sull’altro binario quattro persone reduce dal sabato del mare.

Perchè non trasformo in bianco e nero foto scattate per il bianco e nero? E perché c’era un’ora di attesa, se non dovevo prendere nessun treno?

(Il riquadro grigio me lo ha fatto notare il fotografo senza macchina fotografica Massimo D’Amato)

La traccia di 'qualcosa'
La traccia di ‘qualcosa’
Attesa
Attesa

 

Attesa
Attesa
Arrivi
Arrivi
14 chilometri e 525 metri
14 chilometri e 525 metri

 

Senza uomini
Senza uomini
Nessuno
Nessuno
Attesa
Attesa
Il punctum è il riparo della macchinetta.O, forse, solo la macchinetta 'oblitetrariche', ma chi ha inventato questa parola?
Il punctum è il riparo della macchinetta.O, forse, solo la macchinetta ‘oblitetrariche’, ma chi ha inventato questa parola?
Il vecchio orologio funziona ancora
Il vecchio orologio funziona ancora
Sottopasso
Sottopasso
Quercianella
Quercianella
Vuoto nel vuoto
Vuoto nel vuoto
Ingannare l'attesa (si fa ingannare l'attesa?)
Ingannare l’attesa (si fa ingannare l’attesa?). Aspettano Elisa e Diego?
print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.