Storie di lapidi/Accadde nel 2154

Nel 2154, un piccolo gruppo, ‘un eroico gruppo’, di ricercatori si immolò nel primo tentativo di teletrasporto lunare. Fu un giorno tragico di quella lontana primavera. E chissà come era la primavera del futuro: era un 12 di aprile, nessuno ci dice se pioveva o c’era il sole (ci sarà ancora il sole?) quando quegli uomini si sacrificarono per un altro grande sogno del progresso.

La piccola targa che ricorda questo dramma è sulla spalletta del canale Bacchiglione a Padova, a un passo dalla Specola, antico osservatorio astronomico. Lì avvenne la tragedia. Luogo perfetto.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

I ragazzi e le ragazze (sono ragazzi? Sono anonimi e senza volto, questo sì) di DustyEye, tre anni fa, grazie a un cronotrasportatore, sono riusciti a viaggiare nel futuro. Hanno visto cose che noi umani….

A volte, ci hanno spiegato, il Domani gli ha concesso di riportare nella nostra era dei ‘Frammenti di Avvenire’. Targhe e Lapidi di avvenimenti gloriosi e drammatici. Ci sono i caduti dell’avventura del teletrasporto, ma c’è anche il ricordo delle brutale esecuzione di ventidue giovani colpevoli solo di non possedere un profilo social. Erano ‘apolidi digitali’ e furono uccisi il 30 maggio del 2095. Accade fra non molto, insomma.

DustyEye confessano: sono una multinazionale, ‘strutturata e fortemente gerarchica’, hanno aperto ventitré filiali fra Europa e Asia. Ma non vogliono far soldi. Credo che vogliano solo avvertirci: ‘Occhio, cautele e prudenza verso il pensiero unico delle tecnologie e di chi ne è padrone’.

La targhe del futuro sono apparse a Padova, a Roma, a Venezia. Fate come me, se le incontrate: lasciate un fiore del nostro tempo. E se vi imbattete in queste lapidi, mandateci la foto e raccontateci la storia di quanto è accaduto sotto i vostri occhi.

(se volete saperne di più: https://www.dustyeye.com/)

(questo articolo è apparso sul sito della rivista che dirigo: https://

www.erodoto108.com)

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.