San Casciano Mon Amour

Sanka 24 hours

E se una mattina ti capita di prendere la prima corriera per Firenze, puoi scoprire che il paese è ben sveglio. Forse da tempo, C’è gente in giro. Si va al lavoro presto.

La curiosità successiva è quella di voler conoscere meglio il luogo dove vivo da più di vent’anni. Perché dopo aver girato un po’ di mondo a scrivere articoli e racconti, a scattare fotografie, mi sono accorto di non saper quasi niente del mio paese. E allora, assieme ad amici e complici, abbiamo cercato (stiamo cercando) di mettere il fila il tempo quotidiano di San Casciano. Tentiamo di scoprire cosa accade, ogni giorno, a un passo dalle nostre case. Guardiamo i riti quotidiani di cui anche noi facciamo parte. Osserviamo l’arrivo dei giornali al mattino, il ritorno degli ortolani da Novoli, l’aperitivo come lusso dei giorni di festa (e anche non di festa), la pausa-panino dei manovali di Bardella. E’ un viaggio breve e sorprendente. La sorpresa è stata la bussola che ci ha guidato alla scoperta del paese: ne accadono di cose ad ogni ora del giorno e della notte a San Casciano….

Abbiamo provato, stiamo provando (perché il viaggio è appena cominciato e sarà lentissimo, forse, come dovrebbe, non avrà mai una fine) a raccontare il nostro paese in ognuna delle sue ventiquattro ore. Abbiamo fatto delle scelte. Arbitrarie e personali. Ci siamo fatti guidare da un filo rosso che, a ogni nodo, ne rivela un’altro. Ci siamo resi conto che un piccolo paese è un labirinto. Di storie, di personaggi, di uomini e donne. Di bambini e vecchi.  Abbiamo provato a fotografare e a scrivere questa piccola, grande storia normale di una comunità.  Il viaggio è appena cominciato.

(questo breve viaggio è nato da chiacchiere in libertà fra Alessandro, Andrea e Markus)

San Casciano Mon Amour è una mostra di tre fotografi del paese. Oltre me, espongono dieci fotografie ciascuno, Alessandro Sardelli e Marcello Fiordelli. Sono tre maniere di vedere il luogo dove viviamo. La mostra accompagna i mesi di questa estate. E’ stata inaugurata a metà giugno. Le trenta foto rimarranno esposte fino al 6 settembre nella Piazza Dentro le Mura. La mostra è organizzata dal Comune di San Casciano, dal Laboratorio Amaltea e dal Teatro Niccolini.